APPARECCHIATURE E STRUMENTAZIONE
DI CONTROLLO

MANOMETRI

Tipologie disponibili:
Le dimensioni dei manometri, vanno da un minimo di 40mm ad un massimo di 300mm di diametro.La cassa può essere, a seconda dell'utilizzazione del manometro, fornita in ABS, in ottone cromato oppure in acciaio inox. L'elemento sensibile può essere a molla tubolare Bourdon, a membrana, a soffietto o con separatore di fluido. Sono disponibili scale comprese tra -1+2500 bar anche in doppia scala BAR+PSI.
Gli attacchi possono essere radiali, posteriori con la possibilità di applicare al manometro flangie per il montaggio a parete o ad incasso.
Se si utilizza il manometro in applicazioni dove lo strumento è soggetto a vibrazioni è consigliabile il tipo a bagno di glicerina.
Tra gli accessori disponibili su richiesta, segnaliamo: contatti elettrici di minima e massima, ammortizzatori di pressione, serpentine di raffreddamento, rubinetti portamanometro….ecc.

Manometri con elemento elastico a molla adatti per impieghi di rilievo · elemento manometrico di acciaio inox, di Monel o in lega di rame;
· custodia a tenuta stagna a secco o a riempimento di liquido;
· DN 50 - 63 - 100 - 150 - 200 - 260; · vari modelli per montaggio diretto, sporgente o incassato;
· campi di misura compresi fra -1 e 1600 bar;
· unità di pressione bar - kPa - MPa - Kg/cm² - psi;
· classi di precisione 0,6 - 1 - 1,6;
· adattabilità: separatori di fluido, contatti elettrici, trasduttori e accessori (vedere serie relative). Bourdon tube pressure gauges for severe applications
Manometri di sicurezza a fronte solido
· elemento manometrico di acciaio inox o di Monel o di Ni-Span C;
· custodia a fronte solido di acciaio inox o di resina fenolica - esecuzione a secco o a riempimento di liquido;
· DN 63 - 100 - 125 - 150;
· campi di misura compresi tra -1 e 4000 bar;
· classe di precisione 0,6 - 1.

Manometri con elemento elastico a molla in esecuzione standard
· elemento manometrico in lega di rame; · DN 40 - 50 - 63 - 80 - 100;
· vari modelli per montaggio diretto o incassato;
· campi di misura compresi tra -1 e 400 bar;
· classi di precisione 1,6.

Manometri a membrana per basse e medie pressioni
· membrana di acciaio inox o rivestita di materiali speciali (monel, Hastelloy, Titanio, Tantalio, P.T.F.E., ecc.);
· esecuzione tutto inox con custodia a tenuta stagna;
· DN 100 - 150;
· presa di pressione filettata o flangiata di acciaio inox o di materiali speciali;
· campi di misura compresi tra -40 mbar e 25 bar; · unità di pressione mbar - bar - kPa - Kg/cm² - psi;
· classe di precisione 1,6;
· adattabilità: contatti elettrici.
Manometri per basse pressioni con elemento elastico a capsula
· elemento elastico a capsula di rame al berillio o di acciaio inox;
· custodia di acciaio inox a tenuta stagna (DN 100 e 150) oppure standard (DN 63);
· DN 63 - 100 - 150;
· vari modelli per montaggio diretto o incassato; · campi di misura compresi tra -16 e 400 mbar;
· unità di pressione mbar -kPa - psi;
· classe di precisione 1,6.
Manometri di controllo - classe 0,25
· elemento elastico di rame al berillio o di Ni-Span C;
· custodia a tenuta stagna - esecuzione normale o a fronte solido;
· DN 150 - 200 - 260;
· vari modelli per montaggio diretto o incassato;
· presa di pressione filettata o con morsetto di bloccaggio;
· campi di misura compresi tra -1 e 4000 bar;
· unità di pressione bar - kPa - MPa - Kg/cm² - psi;
· quadrante con banda speculare antiparallasse
Separatori di fluidoadattabili agli strumenti della serie SP, DP e a strumentazione elettronica in presenza di fluidi di processo con caratteristiche chimico-fisiche incompatibili con l'elemento manometrico
· applicazione diretta o a distanza mediante capillare;
· elemento separatore a membrana di acciaio inox o di materiali speciali (Monel, Hastelloy, Titanio, Tantalio, ecc.);
· corpo separatore di acciaio inox o di materiali speciali;
· presa di pressione filettata o flangiata o attacco sanitario;
· campi di misura compresi fra -1 e 600 bar.

 

TERMOMETRI
Tipologie disponibili:
Per quanto riguarda le caratteristiche generali dello strumento ossia diametro cassa, flangie, glicerina, ecc, vale quanto già detto in precedenza nella sezione manometri. La variazione di temperatura è effettuata sfruttando la differenza di dilatazione tra due metalli, di gas inerte o di mercurio. L'installazione può essere fatta direttamente sulle tubazioni oppure usufruendo di un capillare dopo aver montato lo strumento a parete o incassato in un pannello. Gli attacchi, i pozzetti o bulbi vengono forniti a seconda dell'impiego del termometro.

Termometri ad espansione
· a carica di gas inerte o di mercurio;
· bulbo sensibile collegato alla custodia rigidamente (termometri) oppure mediante capillare (teletermometri);
· custodia a tenuta stagna - esecuzione inox;
· DN 100 - 150; · vari modelli per montaggio diretto, sporgente o incassato;
· campi di misura compresi fra -40 e +600 °C;
· classe di precisione 1;
· bulbo nudo o rivestito da pozzetto;
· adattabilità: contatti elettrici. Pozzetti (con grafica di "Termometri ad espansione")
· pozzetti filettati o flangiati ricavati da tubo di acciaio inox o da barra di acciaio inox o di materiali speciali;

Termometri bimetallici
· a gambo rigido o a gambo snodato;
· custodia a tenuta stagna - esecuzione inox;
· DN 80 - 100 - 125 - 150;
· vari modelli per montaggio verticale, orizzontale o a gambo snodato;
· campi di misura compresi tra -50 e +500 °C;
· classe di precisione 1,6;
· gambo sensibile nudo o rivestito da pozzetto;
Pozzetti
· pozzetto filettato o flangiato ricavato da tubo di acciaio inox o da barra di acciaioinox o di materiali speciali.
Termometri di vetro
· con custodia rettangolare a tenuta stagna di alluminio verniciato:
- DN 180x55 e 250x55;
- campi di misura compresi fra -30 e +600 °C.
· con custodia rettangolare di alluminio anodizzato:
- DN 110x30 - 150x35 - 200x35;
- campi di misura compresi tra -100 e +650 °C.



PRESSOSTATI E TERMOSTATI

SERIE KP
I termostati e i pressostati Danfoss sono stati disegnati per assicurare una funzione efficace di sicurezza sul vostro impianto di refrigerazione o di condizionamento dell'aria.
I pressostati KP vengono utilizzati come protezione contro pressioni di aspirazione troppo basse o pressioni di mandata troppo elevate sui compressori installati in impianti frigoriferi o di condizionamento dell'aria. I pressostati KP vengono anche utilizzati per l'avviamento o l'arresto dei compressori frigoriferi e dei ventilatori di condensazione aria. I pressatori KP sono dotati di contatto in commutazione SPDT; la posizione del contatto è determinata dalla taratura del pressostato. Per tutti i tipi di gas. Carico omhico sui contatto = 16 ampère, 400 V c.a. (AC1) Carico induttivo (motore) = 16 ampère, 400 V c.a. (AC3) Carico induttivo (bobina) = 10 ampère, 400 V c.a. (AC15). Grado di protezione = IP33 per versioni con reinserzione manuale; IP44 per versioni con reinserzione automatica. Legenda conv. = reinserzione convertibile manuale o automatica
Qualità del soffietto elevata.
Riarmo manuale o automatico, convertibile.
Differenziale ridotto.
I termostati KP sono interruttori elettrici comandati dalla temperatura. I termostati KP sono dotati di contatto in commutazione (SPDT), la cui posizione dipende dalla taratura del termostato e dalla temperatura del bulbo. Il termostato KP può essere collegato a motori a c.a. monofase sino a 2 kW di potenza, o installato nel circuito di comando di motori a c.c. o di motori a c.a. di maggiori dimensioni.
DATI TECNICI Temperatura ambiente = -40/+65°C (+80C per 2 ore max) Carico sui contatti: Carico induttivo (motore) = 16 A, 400 V c.a. (AC3) Carico induttivo (bobina) = 10 A, 400 V c.a. (AC15) Grado di tenuta = IP 33 a norma IEC 529. Questo grado di tenuta è possibile se l'apparecchio viene montato su una superficie o su una staffa piatta.

Termostati KP
Ampia scala di regolazione.
Semplice da installare
Lunga vita operativa del prodotto
Adatto a molte applicazioni.


SERIE RT
I pressostati RT sono costituiti da interruttori azionati dalla pressione. La posizione dei contatti dipende dalla taratura sulla scala e dalla pressione dell'attacco. APPLICAZIONI La serie RT è costituita da pressostati adatti per applicazioni generiche industriali e marittime. La gamma comprende: pressostati differenziali, unità di regolazione zona neutra e pressostati di sicurezza speciali per il controllo delle caldaie a vapore. I pressostati RT sono disponibili son REINSERZIONE MANUALE sulla massima o sulla minima.

DATI TECNICI Protezione: IP 66 a norme IEC 529 e DIN 40050; apparecchi con reinserzione esterna: IP 54. Temperatura ambiente: - 40°/-70°C. Temperatura del mezzo: (pressostati) max 150°C, RT 113 max 90°C. Carico dei contatti: c.c.: 12 W, 220V; c.a.: ohmico 10A, 380V, induttivo 4A, 380V. Max corrente di spunto: 28A. Sistema dei contatti: per basse tensioni il sistema dei contatti può essere sostituito con il codice n. 17-4240, che ha contatti dorati. Passacavo di connessione: 2 x Pg 13,5. Le apparecchiature sono costruite secondo la norma VDE 0660.
LEGENDA * completo di nipplo saldato Ø6 Ø10 mm
I termostati RT sono costituiti da interruttori azionati dalla temperatura. La posizione dei contatti dipende dalla taratura sulla scala e dalla temperatura al bulbo.
APPLICAZIONI La serie RT è costituita da termostati adatti per applicazioni generiche industriali e marittime.

 


homepage storia prodotti tabelle arredobagno email
.